Scarpina nascita all’uncinetto

Scarpine nascita “portafortuna”

realizzate da Silvia Torcolacci

camminare nelle proprie scarpe come camminare nella vita

Se vuoi scaricare la spiegazione, completa di foto ed in formato .pdf, clicca su “scarica”

Occorrente:

Punti impiegati:
• Catenella
• Maglia bassissima
• Maglia bassa
• Mezza maglia alta
• Maglia alta
• Aumento (lavorare n. 2 maglie nella maglia del giro precedente)
• Diminuzione (inserire l’uncinetto nella costa davanti di entrambi i due punti successivi, gettare il filo e lavorare le due maglie come al solito chiudendole entrambe insieme

Dimensioni della Scarpina:
• Lunghezza 8,00 cm.
• Larghezza 4,0 cm. nel punto di massima ampiezza della suola
• Altezza 3,8 cm.

Per la composizione della Scarpina realizzare la Suola (parte inferiore) e la Tomaia (parte superiore) insieme.

SUOLA
Con l’uncinetto n. 2,5 e il filato di colore rosa avviare una catenella di 11 punti, quindi proseguire con:
1° giro: saltare 1 cat. dall’inizio e dalla 2° cat. iniziare a lavorare sulla riga di base, 9 m. basse in costa nel filo posteriore e 3 m. basse nell’ultima cat..
Ruotare il lavoro e proseguire lavorando 9 m. basse nella costa, non lavorata sulla riga di base, inserendovi il filo di inizio per nasconderlo, 3 m. basse nell’ultima cat..
Chiudere il giro con 1 m. bassissima [24 maglie]
2° giro: 1 cat. (non contare come 1° punto, poiché serve per chiudere il giro), inserire il marcapunti, 4 m. basse, 3 mezze maglie alte, 1 m. alta, 4 aumenti di m. alte, 1 m. alta, 3 mezze maglie alte, 4 m. basse, 3 aumenti di m. basse, 1 m. bassa. Chiudere il giro con 1 m. bassissima unendola alla cat. iniziale [31 maglie]
3° giro: 1 cat. (non contare come 1° punto, poiché serve per chiudere il giro), inserire il marcapunti, 7 m. basse, 1 mezza maglia alta, 2 aumenti di mezze maglie alte, 4 aumenti di m. alte, 2 aumenti di mezze maglie alte, 1 mezza maglia alta, 8 m. basse, 2 aumenti di m. basse, 2 m. basse, 2 aumenti di m. basse. Chiudere il giro con 1 m. bassissima unendola alla cat. iniziale [43 maglie]

TOMAIA
4° giro: 1 cat. (non contare come 1° punto, poiché serve per chiudere il giro), inserire il marcapunti, 43 m. basse in costa esterna [43 maglie]
5° – 6° giro: 1 cat. (non contare come 1° punto, poiché serve per chiudere il giro), inserire il marcapunti, 43 m. basse [43 maglie]
7° giro: 1 cat. (non contare come 1° punto, poiché serve per chiudere il giro), inserire il marcapunti, 12 m. basse, 1 diminuzione a mezza maglia alta, 4 diminuzioni a maglia alta, 1 diminuzione a mezza maglia alta, 14 m. basse, 2 diminuzioni a maglia bassa, 1 m. bassa. Chiudere il giro con 1 m. bassissima unendola alla cat. iniziale [35 maglie]
8° giro: chiusura cinturino a destra – 5 m. basse, 13 cat., voltare il lavoro e lavorare 28 m. basse (si girerà intorno al tallone). Voltare nuovamente il lavoro e lavorare 15 m. basse, 1 diminuzione a maglia bassa, 1 m. bassa, 1 diminuzione a m. bassa, 1 m. bassa, 1 diminuzione a m. bassa, 1 m. bassa, 2 m. basse
Chiusura cinturino a sinistra – Chiusura del 7° giro: tagliare il filo lasciando una lunghezza di circa 15 cm., poi sfilare il cappio dell’ultimo punto basso. Inserire l’ago da lana nel 1° punto basso del giro in entrambe le coste, poi infilarlo da dietro nell’ultimo punto basso al centro delle coste e fissarlo. Nascondere il filo all’interno del lavoro.
Dall’ultimo punto del giro, contare all’indietro n. 10 maglie. Girare il lavoro al rovescio e lavorare, partendo con una cat. d’inizio, 5 m. basse, 13 cat., voltare il lavoro e lavorare 28 m. basse (si girerà intorno al tallone e si nasconderà il filo di inizio del giro). Voltare nuovamente il lavoro e lavorare 15 m. basse, 1 diminuzione a maglia bassa, 1 m. bassa, 1 diminuzione a m. bassa, 1 m. bassa, 1 diminuzione a m. bassa, 1 m. bassa, 2 m. basse.
9° giro: voltare il lavoro e a punto bassissimo girare intorno a tutta la scarpina e al cinturino. Tagliare il filo e lasciare una lunghezza di circa 10 cm. sfilando la catenella finale.

CONFEZIONE
Con l’ago da lana nascondere il filo della interruzione all’interno del lavoro. Con il filo e l’ago da ricamo inserire le perline: 3 alla fine del cinturino, 4 nella lunghezza del cinturino come da foto.
Cucire l’estremità del cinturino alla tomaia della scarpina nel punto in cui si è formato uno scalino. Procedere, quindi, con la creazione del fiocchetto con il cordino e cucirlo nella parte centrale della scarpina come da foto

Questo schema è stato ideato da Silvia Torcolacci, è gratuito e se ne consente la diffusione per uso personale. E’ vietata la vendita. Chi volesse pubblicarlo sul proprio blog è autorizzato a farlo purché ne citi la fonte: www.animamanoanimamente.it.