Orsetto

Sonaglino “Orsetto”

realizzato da Silvia Torcolacci

Orso “Baloo” e il Libro della Giungla

a

Se vuoi scaricare la spiegazione, completa di foto ed in formato .pdf, clicca su “scarica”

Occorrente:
• Filato 100% cotone per uncinetto n. 3 colore bianco (DMC Natura Just Cotton art. 302 – colore ibiza n. 01)
• Filato 100% cotone per uncinetto n. 3 colore aviazione (DMC Natura Just Cotton art. 302 – colore azur n. 56)
• Imbottitura di ovatta 100% polyester
• N. 1 sonaglino
• Cerchio di legno naturale diametro 7 cm.
• Uncinetto n. 2,0 (Prym 14 cm. 2,00 mm. in alluminio grigio perla)
• Spilla da balia o marcapunto
• Ago da lana
• Piccola forbice
Punti impiegati:
• Cerchio magico
• Catenella
• Mezza maglia alta
• Maglia bassa
• Maglia bassissima
Dimensioni del sonaglino:
• Profondità 6 cm.
• Larghezza 7,0 cm. (nel punto di massima ampiezza delle orecchie)
• Altezza 12,0 cm.

Esecuzione con la tecnica dell’amigurumi che attraverso la lavorazione circolare permette la realizzazione di oggetti tridimensionali.

Per la realizzazione dell’Orsetto mi sono ispirata al sonaglino che ho trovato sul blog spagnolo http://amigurumies.blogspot.com/2013/07/sonajeros-de-ganchillo.html.

TESTA
Il lavoro si esegue procedendo in una spirale continua senza chiudere ogni giro. Per facilitare l’esecuzione, utilizzare il marcapunto nella 1° maglia di ogni giro e spostarlo durante la lavorazione.
Con l’uncinetto n. 2,0 e il filo di cotone color aviazione, avviare un anello magico.
1° giro: all’interno dell’anello eseguire 1 cat. (non contare come 1° m. bassa) e 6 m. basse [6 m. basse]
2° giro: 2 m. basse in ogni maglia bassa del giro precedente [12 m. basse]
3° giro: 1 m. bassa, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento), ripetere per 6 volte [18 m. basse]
4° giro: 2 m. basse, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento), ripetere per 6 volte [24 m. basse]
5° giro: 3 m. basse, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento), ripetere per 6 volte [30 m. basse]
6° giro: 4 m. basse, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento), ripetere per 6 volte [36 m. basse]
7° giro: 5 m. basse, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento), ripetere per 6 volte [42 m. basse]
dal 8° al 15° giro: 1 m. bassa in ogni maglia bassa del giro precedente [42 m. basse]
16° giro: 5 m. basse, 2 m. basse chiuse insieme (diminuzione – inserire l’uncinetto nella costa davanti di entrambi i due punti successivi, gettare il filo e lavorare il punto basso come al solito chiudendo entrambe le maglie insieme), ripetere per 6 volte [36 m. basse]
17° giro: 4 m. basse, 2 m. basse chiuse insieme (diminuzione come 16° giro), ripetere per 6 volte [30 m. basse]
18° giro: inserire imbottitura all’interno e lavorare 3 m. basse, 2 m. basse chiuse insieme (diminuzione come 16° giro), ripetere per 6 volte [24 m. basse]
19° giro: se necessario inserire altra imbottitura per rendere la testa molto compatta e successivamente lavorare 2 m. basse, 2 m. basse chiuse insieme (diminuzione come 16° giro), ripetere per 6 volte, poi [18 m. basse]
20° giro: lavorare 1 m. bassa, 2 m. basse chiuse insieme (diminuzione come 16° giro), ripetere per 6 volte, poi [12 m. basse]
21° giro: 6 diminuzioni [6 m. basse]
All’interno della testa oltre all’imbottitura mettere un sonaglietto.

ORECCHIO (n. 2)
Il lavoro si esegue procedendo in una spirale continua senza chiudere ogni giro. Per facilitare l’esecuzione, utilizzare il marcapunto nella 1° maglia di ogni giro e spostarlo durante la lavorazione.
Con l’uncinetto n. 2 e il filo di cotone di color aviazione, avviare un anello magico.
1° giro: all’interno dell’anello eseguire 1 cat. (non contare come 1° m. bassa) e 5 m. basse [5 m. basse]
2° giro: 2 m. basse in ogni maglia bassa del giro precedente [10 m. basse]
3° giro: 1 m. bassa, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento), ripetere per 5 volte [15 m. basse]
4° giro: 1 m. bassa in ogni maglia bassa del giro precedente. Tagliare il filo lasciando una lunghezza di circa 15 cm., sfilare il cappio dall’ultimo punto. Il filo rimasto servirà per l’assemblaggio [15 m. basse]
Inserire l’ago da lana nel 1° punto del giro in entrambe le coste, poi infilarlo da dietro nell’ultimo punto basso al centro delle coste e fissarlo. Inserire il filo rimanente all’interno del lavoro.

MUSETTO
Il lavoro si esegue procedendo in una spirale continua senza chiudere ogni giro. Per facilitare l’esecuzione, utilizzare il marcapunto nella 1° maglia di ogni giro e spostarlo durante la lavorazione.
Con l’uncinetto n. 2 e il filo di cotone di color bianco, avviare n. 5 catenelle.
1° giro: saltare 1 cat. dall’inizio e dalla 2° cat. iniziare a lavorare sulla riga di base, 3 m. basse in costa nel filo posteriore e 3 m. basse nell’ultima cat..
Ruotare il lavoro e proseguire lavorando 2 m. basse nella costa, non lavorata sulla riga di base, inserendovi il filo di inizio per nasconderlo (la 1° maglia andrà lavorata all’interno della maglia successiva ove sono state lavorate le ultime 3 maglie), 2 m. basse, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento). Tagliare il filo lasciando una lunghezza di circa 15 cm., sfilare il cappio dall’ultimo punto. Il filo rimasto servirà per l’assemblaggio. Inserire l’ago da lana nel 1° punto del giro in entrambe le coste, poi infilarlo da dietro nell’ultimo punto basso al centro delle coste e fissarlo. Inserire il filo rimanente all’interno del lavoro [10 maglie]
2° giro: 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento), 2 m. basse in ogni maglia bassa del giro precedente, 6 m. basse nelle 3 maglie basse del giro precedente (3 aumenti), 2 m. basse, 4 m. basse nelle 2 maglie basse del giro precedente (2 aumenti) [16 m. basse]
3° giro: 1 m. bassa, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento), 4 m. basse, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento), 2 m. basse, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento), 5 m. basse, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente (aumento) [20 m. basse]
4° giro: 1 m. bassa in ogni maglia bassa del giro precedente. Tagliare il filo lasciando una lunghezza di circa 15 cm., sfilare il cappio dall’ultimo punto. Il filo rimasto servirà per l’assemblaggio. Inserire l’ago da lana nel 1° punto del giro in entrambe le coste, poi infilarlo da dietro nell’ultimo punto basso al centro delle coste e fissarlo. Inserire il filo rimanente all’interno del lavoro [20 m. basse]

COPRICERCHIO
Avviare una catena di 30 punti, quindi proseguire con:
1° giro: saltare 2 cat. dall’inizio e dalla 3° cat. iniziare a lavorare sulla riga di base 28 m. basse [28 m. basse]
dal 2° giro al 9° giro: girare il lavoro, lavorare 1 cat. e 28 m.basse [28 m. basse]
Sfilare l’ultimo punto, tagliare il filo lasciando 15 cm. che verrà utilizzato per assemblare il sonaglino.

FIOCCO
Con l’uncinetto n. 2 e il filato di colore bianco avviare una catenella di 14 punti, quindi proseguire con:
1° giro: saltare 2 cat. dall’inizio e dalla 3° cat. iniziare a lavorare sulla riga di base, 12 mezze maglie alte [12 mezze maglie alte]
dal 2° al 5° giro: 2 cat., 12 mezze maglie alte. Sfilare il cappio dell’ultimo punto lasciando una lunghezza di circa 10 cm. di filo che servirà per l’assemblaggio del fiocco [12 mezze maglie alte]

Confezione
Per l’assemblaggio del sonaglino:
1) cucire il copricerchio attorno al cerchio in legno utilizzando l’ago da lana. Inserire l’ago nella costa esterna sia della parte sinistra che di quella di destra in modo tale che tirando il filo si abbia una chiusura perfetta.
2) cucire la testa al centro del copricerchio (vedi foto sottostanti);
3) cucire il musetto bianco al centro imbottendolo leggermente;
4) chiudere ogni orecchio inserendo l’ago nella costa esterna di entrambe le due parti e poi cucirle nella testa dell’orsetto nella posizione come da foto;
5) dopo aver nascosto i fili di inizio e fine lavoro, dividere il fiocco a metà e passare del filo bianco intorno per renderlo a metà. Quindi unirlo alla base della testa dell’orsetto come da foto;
6) ora non rimane che ricamare gli occhi e il naso come da foto.

Questo schema è stato ideato da Silvia Torcolacci, è gratuito e se ne consente la diffusione per uso personale. E’ vietata la vendita. Per la realizzazione del sonaglino si è ispirata alla giraffa trovata nel blog http://amigurumies.blogspot.com/2013/07/sonajeros-de-ganchillo.html.
Chi volesse pubblicarlo sul proprio sito e/o blog è autorizzato a farlo purché ne citi le fonti: http://amigurumies.blogspot.com/2013/07/sonajeros-de-ganchillo.html
www.animamanoanimamente.it