Ciuccio

Bomboniera Battesimo

realizzata da Silvia Torcolacci

versione con doppio nastro di raso

versione con nastro di raso

colori avorio e lavanda

color avorio

Il Ciuccio e il ricordo del Bambino Interiore

Se vuoi scaricare la spiegazione, completa di foto ed in formato .pdf, clicca su “scarica”

Occorrente:
Punti impiegati:
  • Cerchio magico
  • Catenella
  • Maglia bassissima
  • Maglia bassa
  • Mezza maglia alta
Dimensioni del ciuccio finito:
  • Altezza 6 cm.
  • Diametro 4 cm.

Esecuzione con la tecnica dell’amigurumi che attraverso la lavorazione circolare permette la realizzazione di oggetti tridimensionali.

ANELLO

Con il filo di cotone color lavanda ricoprire l’anello in plastica bianca – diametro esterno 2,5 cm.   – lavorando n. 28 punti bassi (+ 1 punto basso di inizio).

Per nascondere il filo di inizio: dopo aver lavorato il primo punto basso, posizionare il filo di inizio sopra la maglia a sinistra per inglobarlo all’interno dei punti bassi successivi che verranno lavorati (circa 5 o 6); dopodiché tagliare la parte rimanente.                  

Chiusura dell’anello: tagliare il filo lasciando una lunghezza di circa 20 cm., poi sfilare il cappio dell’ultimo punto basso. Inserire l’ago da lana nel 1° punto basso del giro in entrambe le coste, poi infilarlo da dietro nell’ultimo punto basso al centro delle coste e fissarlo. Lasciare il filo rimanente che verrà utilizzato successivamente.

BASE

Il lavoro si esegue procedendo in una spirale continua senza chiudere ogni giro. Per facilitare l’esecuzione, utilizzare il marcapunti nella 1° maglia di ogni giro e spostarlo durante la lavorazione.

Con il filo di cotone color lavanda, avviare un anello magico.

1° giro: all’interno dell’anello eseguire 1 cat. (non contare come 1° m. bassa) e 8 m. basse [8 m. basse]

2° giro: 2 m. basse in ogni maglia bassa del giro precedente [16 m. basse]

3° giro: 2 m. basse in ogni maglia bassa del giro precedente [32 m. basse]

4° giro: (in questo giro, l’anello di plastica di bottiglia, dovrà essere inserito durante la lavorazione dei punti bassi)far passare il lavoro e l’uncinetto all’interno dell’anello di plastica della bottiglia e lavorando 1 m. bassa in ogni maglia bassa del giro precedente rivestirlo completamente; al termine del giro chiudere con 1 m. bassissima [32 m. basse]

5° giro: 2 cat. (non contare come 1° mezza m. alta) e 32 mezze m. alte, al termine del giro chiudere con 1 m. bassissima [32 mezze m. alte]

6° giro: 1 cat. (non contare come 1° m. bassissima) e 32 m. bassissime, al termine de giro tagliare il filo, poi sfilare il cappio dell’ultimo punto. Inserire l’ago da lana nel 1° punto del giro in entrambe le coste, poi infilarlo da dietro nell’ultimo punto basso al centro delle coste e fissarlo. Inserire il filo rimanente all’interno del lavoro.

TETTARELLA

Come per la Base, il lavoro si esegue procedendo in una spirale continua senza chiudere ogni giro. Per facilitare l’esecuzione, utilizzare il marcapunti nella 1° maglia di ogni giro e spostarlo durante la lavorazione.

Con il filo di cotone color rosa, avviare un anello magico.

1° giro: all’interno dell’anello  eseguire 1 cat. (non contare come 1° m. bassa) e 6 m. basse [6 m. basse]

2° giro: 2 m. basse in ogni maglia bassa del giro precedente [12 m. basse]

3° giro: 1 m. bassa, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente(aumento), ripetere per 6 volte [18 m. basse]

4° giro: 2 m. basse, 2 m. basse nella maglia bassa del giro precedente(aumento), ripetere per 6 volte [24 m. basse]

5°-6°-7° giro: 1 m. bassa in ogni maglia bassa del giro precedente [24 m. basse]

8° giro: 1 m. bassa, 2 m. basse chiuse insieme (diminuzione – inserire l’uncinetto nella costa davanti di entrambi i due punti successivi, gettare il filo e lavorare il punto basso come al solito chiudendo entrambe le maglie insieme), ripetere per 8 volte [16 m. basse]

9° giro: 2 m. basse chiuse insieme (diminuzione come 8° giro), ripetere per 8 volte [8 m. basse]

10° giro: inserire imbottitura all’interno della Tettarella e lavorare 2 m. basse chiuse insieme (diminuzione come 8° giro) per 3 volte.

Tagliare il filo lasciando una lunghezza di circa 20 cm., sfilare il cappio dell’ultimo punto. Inserire l’ago da lana negli ultimi due punti rimasti in entrambe le coste e infilarlo al centro chiudendo il lavoro. Il filo rimasto servirà in seguito per l’assemblaggio.

Confezione

Per l’assemblaggio del ciuccio:

  1. Cucire l’Anello con la Base facendo passare il filo dell’Anello nel punto centrale della Base stessa (rovescio del lavoro) e poi passare il filo alcune volte nell’Anello e nella Base. Nascondere il filo.
  2. Cucire la Tettarella alla Base facendo passare il filo della Tettarella nel punto centrale della Base e successivamente cucire il 7° giro della Tettarella con il 3° giro della Base.

Per l’assemblaggio della bomboniera:

  1. Inserire al centro del Tulle il bigliettino precedentemente compilato (indicando data battesimo e nome bimbo/a) e n. 3 confetti; richiudere formando un sacchettino (non utilizzare fili, poiché all’apertura sarà più facile prendere i confetti).
  2. Inserire il tutto nella scatola portaconfetti e richiudere con il filo di canapa, passandolo agli angoli della scatola e fermando il tutto con un nodo. Consiglio di lasciare la lunghezza del filo tenendolo alla pari della lunghezza del nastro della bomboniera.
  • Prendere il nastro color avorio, girarlo due volte attorno all’Anello e contemporaneamente intorno al filo di canapa, quindi fare un nodo ben stretto per fermarlo. Poi formare nella parte superiore dell’Anello due asole, mettere l’asola destra su quella di sinistra  formando una x. Prendere l’asola di destra e fatela passare attraverso l’Anello. Tirare le due asole ed ecco formato il fiocco.

Per la versione con il doppio nastro di raso, si dovrà procedere nello stesso modo,  utilizzando contemporaneamente entrambi i nastri.

Le bomboniere sono state realizzate utilizzando anche un altro colore, come variante, ovvero il Filato 100% cotone color rosa salmone, per uncinetto n. 3 (Tropical lane Mille Fine colore 626). 

Questo schema è stato ideato da Silvia Torcolacci, è gratuito e se ne consente la diffusione per uso personale. E’ vietata la vendita. Chi volesse pubblicarlo sul proprio blog è autorizzato a farlo purché ne citi la fonte: www.animamanoanimamente.it