Borsa estiva a tracolla e il significato del viaggio

Il ritorno alla quotidianità dopo una vacanza, seppur breve, può essere spunto di riflessione.

Vorremmo condividere con voi le creazioni e le riflessioni nate da questo viaggio.

1° PARTE – IN ATTESA DELLA PARTENZA PER LA VACANZA A BARCELLONA

Silvia: Prima della partenza ho realizzato questa borsa a tracolla. Per le istruzioni cliccate su https://www.animamanoanimamente.it/borsa-estiva-a-tracolla/

Annalisa: Siamo tutti in viaggio poiché la vita stessa ti pone dinnanzi un cammino, un percorso.
Probabilmente nasce da qui il desiderio, insito nella maggior parte degli esseri umani, di esplorare i diversi paesi del globo alla ricerca di culture e paesaggi sconosciuti.
Quando siamo in viaggio, abbandoniamo i diversi ruoli che durante il quotidiano ci sentiamo in dovere di rivestire e sono i momenti in cui sentiamo di abbracciare la nostra vera essenza.
Sant’Agostino diceva che “il mondo è un libro e chi non viaggia si limita a leggerne solo la prima pagina.
Una borsa conserva ogni ricordo, esattamente come fa la nostra mente.
Eccoci qui, oggi siamo noi a partire, quattro amiche, noi senza maschera, noi senza i nostri ruoli quotidiani, uno spaccato di vita che vivremo da protagoniste.
Ricordiamo a noi stesse che vogliamo “vedere”, aprire i nostri sensi e accogliere tutto quello che il viaggio saprà offrirci.
Accoglieremo nello scrigno dei ricordi tutte le emozioni che proveremo e nei momenti in cui la nostra quotidianità richiederà “troppo” potremo attingervi rendendo più piacevoli i nostri ruoli da assolvere.
Assaporeremo ogni attimo in cui saremo “nude” di ogni dovere, immerse nell’essere di chi si siamo.
Questa è l’esatta essenza magica della vacanza che può essere estesa oltre questo breve attimo.
Non dimentichiamo però che, ogni giorno, la vita offre qualcosa per cui stupirci ma per potercene accorgere, non dobbiamo “chiudere gli occhi”.
La benda che oscura ogni cosa è il lamentio.
Ciò che ridona la vista sul tutto è il ringraziamento.
Ringraziare ciò che possediamo è il raggio più luminoso, quel laser, che ci permetterà di scoprire cose nuove, anche fuori dalla nostra casa.
Impareremo in questo modo a viaggiare nella nostra città, sentiremo nuovi profumi, osserveremo nuovi luoghi, incontreremo nuove persone.
E mentre la mente si avvolge di una nuova possibilità di viaggio, Silvia ha già ideato e creato questa meravigliosa borsa, esatto simbolo di chi cammina nel mondo, fuori dal proprio nido, attraverso il mondo con indosso il ruolo che in quell’attimo è richiesto.
Per far sì che questo viaggio sia dentro di me e che possa nutrire la mia anima durante il vivere quotidiano dei mesi a venire, metterò su carta le emozioni che proverò giornalmente ricordando che “una meravigliosa borsa conserva i ricordi come fa la nostra mente”.

Una risposta a “Borsa estiva a tracolla e il significato del viaggio”

  1. Annalisa Martinelli dice: Rispondi

    Che bella, mi dà il gusto dell’estate…..

Lascia un commento